Zona franca nel Parco nazionale CVDA, la Comunità del Parco la propone alla Regione Campania. Ascolta

Una “Zona franca” all’interno del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Lo prevede una recente legge sui Parchi che attende ancora di essere promulgata e che potrebbe essere una grande opportunità per il territorio stabilendo delle misure di defiscalizzazione e di semplificazione burocratica nel territorio del Parco Nazionale, per garantire una prospettiva concreta di crescita all’intera area.

Il territorio protetto infatti non potendo rientrare nella ZES, Zona economica speciale, che comprende le aree portuali e retroportuali, si sta muovendo verso la costituzione di una “zona franca”. I suoi rappresentanti ne hanno discusso nei giorni scorsi con l’assessore regionale alle Attività produttive Lepore e con l’assessore al Turismo Matera.

La Regione Campania si è resa disponibile ad aprire un tavolo di concertazione al fine di individuare le possibili modalità di attuazione della proposta.

Noi a Radio Alfa ne abbiamo parlato con il presidente della Comunità del Parco Salvatore Iannuzzi.

Ascolta l’intervista
Salvatore Iannuzzi su Zona Franca del Parco

Lascia un Commento