Zes Campania, insediata Cabina di regia regionale. Individuate le aree Zes

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha insediato la Cabina di regia regionale per la “Zes Campania”, Zona Economica Speciale. La Campania è stata la prima regione italiana a concludere la procedura per la Zes dopo un approfondito lavoro di elaborazione e di un confronto con tutte le parti sociali al termine del quale è stato approvato il Piano di sviluppo strategico regionale.

Il Piano ha individuato le aree che costituiscono la Zona economica speciale della Campania. Si tratta di zone che, pur non risultando adiacenti territorialmente, presentano un nesso economico funzionale. In particolare, le aree regionali interessate sono i porti di Napoli, Salerno e Castellammare di Stabia e le relative aree retroportuali, e comprendono: gli aeroporti di Napoli e di Salerno; gli interporti “Sud Europa” di Marcianise-Maddaloni e “Campano” di Nola; gli agglomerati industriali di Acerra, Arzano-Casoria-Frattamaggiore, Caivano, Torre Annunziata-Castellammare, Marigliano-Nola, Pomigliano, Salerno, Fisciano-Mercato San Severino, Battipaglia, Aversa Nord; le aree industriali e logistiche di Napoli Est, Bagnoli, Nocera, Sarno, Castel San Giorgio.

La finalità della Zes è quella di sostituire una politica dell’offerta, caratterizzata da interventi a pioggia con una politica basata sui fattori di sviluppo e caratterizzata dall’uso integrato di diversi strumenti sia nazionali che regionali. In questa logica, diventa essenziale il ruolo della Cabina di regia regionale per definire le strategie di competenza regionale ed il coordinamento con le attività del Comitato di indirizzo.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento