Voto in aula – Iannuzzi e Vessa primi della classe

Tino Iannuzzi e Pasquale Vessa, esponenti rispettivamente del Partito Democratico e del Popolo della Libertà, conquistano il primato di parlamentari amanti del voto in aula. I dati, elaborati sulla base delle statistiche per la partecipazione alle operazioni di voto, parlano chiaro: dallo scorso 29 aprile, data di partenza della vita della nuova legislatura, il deputato Iannuzzi è stato assente per sole 8 volte, mentre Vessa non ha preso parte al voto solo per 37 volte. I numeri fanno riferimento ad oltre 600 chiamate, tante quante sono state le volte in cui i parlamentari sono stati invitati ad esprimere il proprio voto su provvedimenti legislativi, emendamenti e mozioni.
Appena 39 assenze, invece, per un altro deputato del Partito Democratico Tonino Cuomo, 73 per l’ex presidente dell’Autorità Portuale Fulvio Bonavitacola, 163 per Mario Pepe.
Il Presidente della Commissione Difesa Edmondo Cirielli, candidato in pectore alla presidenza della provincia di Salerno, non ha votato per ben 97 volte, mentre il Ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna ha mancato l’appello con il voto per sole 15 volte.

tratto da www.agendapolitica.it

Lascia un Commento