Violenza sulle donne, in Campania cambia l’identikit della vittime. Giovani e professioniste

Violenze sulle donne. Aumentano i fenomeni anche in Campania ma cambia l’identikit delle vittime.

Sono professioniste di elevata cultura, tra i 40 e i 50 anni. Negli studi fatti dai centri anti violenza, in Campania circa 50, influenza le scelte della vittima a non denunciare, non solo la presenza di figli ma, a sorpresa, anche l’atteggiamento della famiglia d’origine che non è sempre pronta al sostegno.

Questi argomenti saranno trattati nel corso di un seminario che si terrà martedì 31 ottobre, alle 10, presso la sede del Consorzio sociale Valle dell’Irno a Baronissi, organizzato dal Centro Anti violenza Malala a cui prenderà parte anche l’assessore Chiara Marciani responsabile della gestione dei Centri Anti violenza della Campania

Ne abbiamo parlato con Marina Marinari, responsabile e coordinatrice del centro anti violenza Malala. 

Riascolta l’intervista realizzata da Ersilia Gillio
Marina Marinari

Lascia un Commento