Violenza sulla spiaggia di Santa Teresa a Salerno, condannati i due stupratori

Violentarono una donna di 31 anni sulla spiaggia di Santa Teresa a Salerno la sera del 17 maggio scorso: gli autori, due cittadini del Marocco sono stati condannati a 4 anni di reclusione ciascuno per violenza sessuale di gruppo. La vittima della violenza sessuale è una connazionale dei violentatori, che vive e lavora da anni in Italia.

Il pm della procura di Salerno, Francesco Rotondo, aveva chiesto pene di otto e dieci anni di carcere. L’avvocato della parte civile aveva aderito alle richieste della pubblica accusa.

Ai due cittadini marocchini venivano contestati i reati di violenza sessuale e di violenza sessuale di gruppo, aggravati in quanto avvenuti di notte, perché agendo in concorso tra loro, con violenza e minaccia, hanno costretto la donna a subire un rapporto sessuale con uno dei due uomini e poi dei palpeggiamenti nelle parti intime da parte dell’altro imputato.

Lascia un Commento