Violenza sessuale a Vallo della Lucania, il legale del 19enne indagato ‘la ragazza era consenziente’

“La ragazza era consenziente, non c'è stata alcuna violenza” è quanto dichiara Angelo Segreto, il legale del 19enne di Vallo della Lucania accusato di violenza sessuale nei confronti di una 16enne del posto, violentata durante una festa privata. Il fatto sarebbe accaduto nella notte tra lunedì e martedì, in occasione della festa dei diciotto anni del fratello della ragazza. Secondo la ricostruzione fornita ai carabinieri, la giovane si sarebbe allontanata dall'abitazione in compagnia del 19enne anche lui invitato alla festa. Qui la minorenne sarebbe stata violentata. Tornata a casa, la ragazza ha avvertito i genitori e si è recata poi all'ospedale "San Luca", prima di essere ascoltata dai carabinieri del posto. Sulla vicenda indaga ora la procura di Vallo della Lucania, mentre il giovane è indagato per violenza sessuale.

Il legale del ragazzo ha intanto fatto sapere “In queste ore sta accadendo qualcosa che è più grave della stessa infondata accusa mossa nei confronti del mio assistito. Chiedere giustizia presso gli organi di Stato e trovare infamia presso gli organi di stampa è una pratica inaccettabile, che trasforma una comunità scientemente disinformata in una inquisizione ed un ragazzo innocente, una brava persona, in un bruto. Detto questo, siamo sereni e fiduciosi nel regolare processo a cui il giovane verrà sottoposto"

Lascia un Commento