Violentarono una 31enne sulla spiaggia di Santa Teresa, cominciato il processo

Ha preso il via il processo a carico dei due marocchini accusati di avere violentato una 31enne sulla spiaggia di Santa Teresa, a Salerno, lo scorso maggio.
La prima udienza si è svolta ieri con il nuovo rigetto della richiesta di rito abbreviato.
Il pm Francesco Rotondo aveva invece chiesto il giudizio immediato alla luce di quanto emerso nel corso dell’incidente probatorio a luglio.
Nel corso dell’udienza sono stati ascoltati i carabinieri che hanno eseguito l’arresto dei due extracomunitari.
Il fatto accadde la notte tra il 16 e il 17 maggio scorso. La ragazza, di nazionalità italiana ma originaria del Marocco, fu avvicinava dai due immigrati mentre si trovata sulla spiagge dove stava ripassando gli appunti di un esame che avrebbe dovuto sostenere l’indomani. 
Secondo la ricostruzione dei fatti, solo uno dei due l’avrebbe costretta a subire un rapporto sessuale completo, mentre l’altro l’avrebbe solo molestata e palpeggiata.
La ragazza fu costretta a seguire i due per tutta la notte alla guida della sua auto fino a quando, approfittando di un momento di distrazione dei dei uomini, chiese aiuto a un amico.

Lascia un Commento