Violenta rissa nel carcere di Fuorni a Salerno, un ferito in codice rosso

Forti tensioni e feriti, di cui uno ricoverato in codice rosso, oggi, nel carcere di Salerno, a causa di una violenta rissa che ha visto contrapposta una ventina di detenuti, secondo quanto si apprende, appartenenti a gruppi contrapposti di salernitani e napoletani.

Lo rende noto il sindacato Uspp.

Le violenze, che sarebbero scoppiate per ribadire la leadership nell’istituto di pena, si sono verificate nella prima sezione, dove sono collocati detenuti per reati comuni: tra coloro che hanno riportato delle contusioni c’è anche la direttrice, Rita Romano.

La rissa è stata sedata dopo qualche ora, dal personale in servizio nell’istituto di pena, anche grazie all’apporto di rinforzi del nucleo operativo.

Sempre secondo quanto si apprende, i detenuti di una delle fazioni sono riusciti ad arrivare in contatto con i rivali dopo essere entrati in possesso delle chiavi dell’area detentiva dove si trovavano gli antagonisti.

E dopo questo grave episodio il segretario nazionale dell’Uspp, Giuseppe Del sorbo, chiede all’amministrazione penitenziaria la rimozione del comandante di Reparto per non essere riuscito nel tempo a consolidare una leadership efficace sia nella gestione del personale che dell’utenza ristretta.

Una richiesta già altre volte segnalata al Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria e mai presa in considerazione, sostiene Del Sorbo che rivolge alla direttrice Romano, di recente insediatasi, un plauso per essere stata in prima linea a sostegno della Polizia Penitenziaria.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento