Vigili del Fuoco in protesta “siamo con l’acqua alla gola”

Vigili del Fuoco nuovamente in piazza per uno sciopero nazionale.

“Scioperiamo perché siamo con l’acqua alla gola”, è lo slogan del manifesto dei Caschi rossi per spiegare le motivazioni della protesta. In particolare, i Vigili del fuoco lamentano stipendi bassi, troppi lavoratori precari, nessuna copertura INAIL e nessun riconoscimento del lavoro usurante per la pensione.

L’Organizzazione Sindacale di Base dei Vigili del Fuoco fa sapere che, con il progetto di riordino dell’onorevole Bocci, spesso mancano squadre per gli interventi di soccorso.

Con l’arrivo dell’estate il problema aumenta con l’emergenza incendi per la quale i caschi rossi hanno nuove competenze derivanti dallo smantellamento del Corpo Forestale dello Stato accorpato all’Arma dei carabinieri.  

Lascia un Commento