Vibonati: Scoperta truffa da 500 mila euro, indagate due persone

Una truffa ai danni dello stato da 500mila euro è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Sapri nell’ambito di un’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Lagonegro, che ha riguardato il titolare di un’azienda agricola di Vibonati (Sa) il quale avrebbe beneficiato, in maniera illecita, dei fondi previsti dal Patto Territoriale “Antiche Terre del Bussento”, approvato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Nell’ambito dell’operazione denominata “Olio Invisibile” i finanzieri hanno scoperto che l’imprenditore ha beneficiato dei contributi a fondo perduto mediante false dichiarazioni sostitutive di atti di notorietà e mediante false relazioni tecniche. I fondi dovevano servire per realizzare un frantoio oleario che non è mai stati ultimato.
A carico dei due indagati sono stati ipotizzati i reati di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico e malversazione a danno dello Stato. L’Autorità Giudiziaria ha quindi disposto il sequestro preventivo di somme di denaro e beni nella disponibilità dell’imprenditore e del direttore dei lavori, per un valore di circa 300mila euro.

Lascia un Commento