Vibonati, salvato un cucciolo di delfino

Aveva perso l’orientamento e si era allontanato, o forse era stato allontanato, dal suo branco a causa di una grave malattia. Un cucciolo di delfino, della specie Stenella Coeruleoalba per via di una striscia bianca sul ventre, si era spiaggiato nella mattinata di ieri sull’arenile di Villammare di Vibonati, all’altezza del Parco Marinella.

Il mammifero, con gli occhi chiusi, il muso insanguinato ed altre ferite sulle pinne provocate probabilmente dai numerosi urti contro il bagnasciuga, è stato segnalato da alcune persone che si trovavano a camminare lungo la spiaggia. Ad intervenire è stato un giovane sub che assieme ad altri volontari e ad Edorardo Grieco, veterinario della sezione di Villammare del dipartimento dell’Asl di Salerno, ha cercato di aiutare il cucciolo provando a fargli prendere il largo.
Subito dopo è arrivata sul posto guardia costiera di Sapri. Quindi è stato il sub Pierino Giannetti che assieme al suo team di sommozzatori ha cercato di trasportare il mammifero ma senza riuscirci. Dopo di loro sono arrivati anche i veterinari dello studio Balbi di Roccagloriosa. Nel tardo pomeriggio il delfino è riuscito a prendere il largo grazie all’intervento di un’imbarcazione con a bordo Gianni Chiacchio, Antonino Chiacchio e William Colicchio. Il tutto coordinato dalla stazione Anton Dohrn di Napoli.
Centinaia i curiosi, soprattutto bambini, che si sono assiepati sulla battigia, non disdegnando foto e video al delfino.

Lascia un Commento