VIABILITA’ – SS 166. Cosenza, mai sottovalutato il rischio.

L’assessore regionale ai Lavori pubblici e alla Protezione civile della Campania, Edoardo Cosenza, si difende dalle accuse che gli sono piovute addosso dopo le dichiarazioni fatte sulla situazione della strada statale 166 degli Alburni, interessata da una caduta di massi che hanno investito l’auto di un giovane di Roscigno, rimasto miracolosamente illeso. “Il rischio idrogeologico sulla statale 166 – afferma Cosenza – è noto all’assessorato tant’è che nell’Accordo di programma quadro sottoscritto mesi fa con il Ministero dell’Ambiente sono previsti circa 3 milioni di euro per la messa in sicurezza del costone. Ma una problematica tanto grave – aggiunge Cosenza – non può certo risolversi con azioni tampone, servono azioni radicali”. L’assessore dice di non aver mai messo in discussione la delicatezza della situazione e l’incidente non è mai stato sottovalutato, ma la relazione del Dirigente del Genio civile di Salerno evidenzia che la strada si può riaprire con lavori molto semplici. In pratica la strada si può riaprire ma c’è bisogno di un intervento complessivo che riguarda il dissesto idrogeologico in zona e nelle molte altre aree a rischio della Campania.

Lascia un Commento