Vertenza Fonderie Pisano, il sindacalista Vicinanza della Cisal scrive alla sindaca di Battipaglia

Lettera aperta al sindaco di Battipaglia da parte del sindacalista della Cisal, Luigi Vicinanza, che invita Cecilia Francese a rivedere la sua idea sulla delocalizzazione nell’area industriale di Battipaglia delle fonderie Pisano di Salerno.

“Non avvelenerà la sua terra, ma darà grande speranza a tutto il territorio”, scrive fra le altre cose il sindacalista rivolgendosi a Cecilia Francese.  

“L’unica velleità che ho – precisa Vicinanza – è di difendere i diritti dei lavoratori”. Poi il segretario della Cisal spiega che le nuove tecnologie insegnano che il rischio per la salute è minimo se non nullo facendo un paragone con la Germania dove le fonderie sorgono a poca distanza dalle città. “Io le chiedo – scrive sempre Vicinanza nella lettera al sindaco di Battipaglia – di ascoltare le richieste dei lavoratori, guardare in faccia dei padri di famiglia prima di decidere negativamente sul permesso relativo alla delocalizzazione”.

Luigi Vicinanza chiede di firmare un accordo con la Pisano dove le nuove assunzioni prevedano una quota di reclutamento di operai residenti a Battipaglia superiore al 20%.

Una risposta

  1. Pasquale 07/10/2017

Lascia un Commento