Vertenza APU in Campania, rassicurazioni dal Ministro del Lavoro

Si è riunito oggi al Ministero del Lavoro il primo tavolo di crisi sulla vertenza APU, lavori di Attività di Pubblica utilità, su richiesta dell’Unione Sindacale di Base.

Hanno partecipato anche una 30ina di sindaci provenienti da tutta la Campania.

In regione sono più di 2600 gli APU, vale a dire gli operai con contratti per Attività di Pubblica Utilità che ormai sono senza contratto. A Cava de’ Tirreni sono circa 80 gli operai impiegati finora dal Comune nella manutenzione e nella cura di aree pubbliche, servizi cimiteriali e spazi verdi, ma per i quali la Regione Campania non prevede rinnovi di contratto.

Presente a sorpresa all’incontro il Ministro del Lavoro Luigi Di Maio che ha annunciato l’imminente pubblicazione del Decreto Lavoro, in cui sia affronterà anche la vertenza Apu prima che finisca l’estate.

Assente invece l’ente Regione Campania che non ha inviato né delegati né ha trasmesso una nota scritta.

Il ministro del Lavoro Luigi Di Maio ha assunto un impegno con gli Apu a trovare le risorse necessarie per l’assunzione dei lavoratori. Il piano prevede l’adeguamento delle piante organiche della pubblica amministrazione che al momento funzionano con un numero di unità ridotte a causa del blocco delle assunzioni e dei vincoli di spesa.


Lascia un Commento