VERONA – Inchiesta FIGC su Mandorlini dopo cori razzisti

La Procura federale del calcio ha aperto un’inchiesta nei confronti di Andrea Mandorlini, allenatore del Verona, e rischia il deferimento alla Disciplinare per il coro “ti amo terrone” intonato al Bentegodi nei confronti della Salernitana. Il tecnico si difende parlando di “goliardata”, ma il procuratore Stefano Palazzi non ha perso tempo e ieri ha fatto acquisire agli atti il filmato, finito su internet, che documenta quanto era avvenuto nel ritiro del Verona: si vede Mandorlini che microfono in mano, prima lancia un saluto sarcastico alla Salernitana, l’avversaria sconfitta nei playoff che hanno regalato la serie B al Verona; poi invita i tifosi e i giocatori, tra sfottò e risate, ad intonare l’imbarazzante “ti amo terrone”, sulla falsa riga di una canzonetta degli Skiantos degli anni ’90. Nel pomeriggio due uomini della Figc sono saliti al ritiro altoatesino di Castelrotto per interrogare Mandorlini. Da Salerno il sindaco De Luca ha invitato l’allenatore a tenere un comportamento più civile e responsabile.

Lascia un Commento