VEDIAMOCI CHIARO – Dall’1 ottobre novità all’Inps e all’Inpdap

Entra nel vivo il processo di telematizzazione che porterà nella Rete tutte le prestazioni e i servizi dell’Inps entro il 31 luglio 2012. Dallo scorso 1 Ottobre si possono inviare solo online le domane per maternità e congedi parentali, gli assegni al nucleo familiare e assegno integrativo per lavoratori in mobilità.

Dall’1 ottobre c’è anche un’altra novità che riguarda l’Inpdap, ovvero i dipendenti pubblici. Sono in vigore le nuove regole sull’erogazione di mutui e prestiti a dipendenti e pensionati pubblici in situazioni di necessità e l’acquisto della prima casa. In particolare si semplificano le procedure per i dipendenti che versano alla gestione credito la trattenuta del 0,35% che scene allo 0,15% per i pensionati.

Ai piccoli prestiti annuali, biennali e triennali, è stato aggiunto il prestito quadriennale che permette di erogare quattro mensilità della retribuzione o della pensione da restituire in 48 rate mensili. Le misure dei tassi risultano essere  vantaggiosi rispetto al libero mercato:

per i piccoli prestiti 4,25%; per i prestiti pluriennali 3,50%; per i mutui ipotecari a tasso fisso 3,75%; per i mutui ipotecari a tasso variabile per il primo anno al 3,50% e per i successivi al tasso Euribor a sei mesi, maggiorato di 90 punti base.

Di queste novità parleremo con il nostro esperto di economia e tributi Enzo Carrella nell’appuntamento con “Vediamoci chiaro”, a Radio Alfa, mercoledì 5 ottobre 2011, alle ore 11, e in replica giovedì, alle ore 21, e domenica 9 ottobre, alle ore 14. con il nostro esperto di economia e tributi Enzo Carrella. Per le vostre domande e commenti, come sempre, potete scrivere a redazione@radioalfa.fm o nello spazio commenti di questa notizia.

Lascia un Commento