Vallo d.L. (SA) – Slitta a novembre il processo per il caso Mastrogiovanni

Rinviato al 30 novembre l’avvio del processo per alcuni medici e infermieri del reparto di Psichiatria dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania. Gli imputati, 18 in tutto devono rispondere di omicidio preterintenzionale, sequestro di persona e falso per la morte di Francesco Mastrogiovanni, un insegnante cilentano di 58 anni morto dopo un ricovero per un trattamento sanitario obbligatorio nell’ospedale vallese. Secondo l’accusa, l’uomo sarebbe deceduto dopo le 80 ore e più di “costrizione”, legato mani e piedi ad un letto e senza la possibilità di bere e di alimentarsi. Ieri, al tribunale di Vallo della Lucania hanno presentato richiesta di costituzione di parte civile numerose associazioni che si battono per la difesa dei diritti dei malati. La richiesta di costituzione di parte civile é giunta anche da parte dell’Asl salernitana.

Lascia un Commento