Vallo di Diano, controlli ambientali. Sequestrata area di 1400 mq di una nota società

Il sequestro preventivo per un’area di 1.400 mq appartenente ad una nota società del Vallo di Diano è stato eseguito dai carabinieri della Compagnia di Sala Consilina in collaborazione con i colleghi del Nucleo Operativo Ecologico.

I militari hanno dato esecuzione ad un decreto del Tribunale Ordinario di Lagonegro, su richiesta della locale Procura. Il sequestro scaturisce da controlli dei Carabinieri, finalizzati alla verifica del rispetto della normativa antinquinamento ambientale.

Proprio nel corso di queste verifiche è stato accertato che, sull’area sequestrata, non pavimentata, venivano depositati in modo incontrollato rifiuti pericolosi e non, tra cui plastiche, etichette, cartoni, tappi di alluminio ed altri materiali, con conseguente pericolo – dicono gli inquirenti – di immissione del percolato da essi prodotto nelle acque superficiali o sotterranee.

Lascia un Commento