Vallo della Lucania, sospesa la vendita di una palazzina storica in applicazione della legge 44/1999

Sospesa la vendita esecutiva di una storica palazzina di proprietà dei familiari di una presunta vittima di usura, che si trova in una zona molto appetibile della costiera cilentana. Il Pm della Procura di Vallo della Lucania, Paolo Itri, in accoglimento della richiesta inoltrata dai legali di Sos Impresa Salerno, ha concesso la sospensione della vendita facendo riferimento alla legge per le vittime di usura, la 44 del 1999.  

In questi giorni si celebrerà una nuova udienza del relativo processo penale che è nella fase istruttoria, nel quale Sos Impresa Salerno è costituita al fianco delle vittime. I termini relativi ad adempimenti amministrativi e per il pagamento delle rate dei mutui bancari e ipotecari sono prorogati la durata di due anni. Vengono inoltre prorogati per tre anni, i termini di scadenza degli adempimenti fiscali. 

“È un risultato importante che certifica, sotto il profilo giuridico e giurisprudenziale, un aspetto che rimarchiamo da quando è nata l’associazione – spiega il presidente di Sos Impresa Tommaso Battaglini – e cioè che solo attraverso la denuncia ed il conseguente accertamento del reato, la vittima può accedere ai benefici previsti dalla legge ed al Fondo di solidarietà”.

Ecco perché l’invito di Sos Impresa Salerno che rivolge agli imprenditori è sempre lo stesso: denunciare conviene, sempre.

Il numero verde nazionale per contattare l’associazione è 800 900767

 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento