Vallo della Lucania (SA) – Gasolio privo di potere calorifero negli ospedali

Sequestrati dalla Guardia di Finanza, 115mila litri di gasolio adulterato per riscaldamento, che serviva a rifornire le strutture sanitarie dell’Asl Salerno 3 e di una cinquantina di comuni delle province di Salerno, Cosenza e Potenza. Secondo gli investigatori il gasolio era privo di potere calorifero e con caratteristiche di qualità ed efficacia assai lontane dalla normativa sugli idrocarburi. I sigilli sono stati apposti a quattro depositi di altrettante società salernitane che commercializzano oli minerali. A disporre il maxi sequestro è stato il tribunale del riesame di Salerno su richiesta della Procura di Vallo della Lucania. I reati contestati agli amministratori delle quattro società è di frode in pubbliche forniture. Dagli esami chimici eseguiti, il gasolio, sarebbe risultato deficitario per percentuali che vanno dal 31% al 95%.

Lascia un Commento