Vallo della Lucania (SA) – Farmacie: ex Als non paga, due giorni di serrate

Farmacisti dell’ex Asl Salerno 3 sul piede di guerra contro la decisione dell’azienda di bloccare i pagamenti relativi ai farmaci distribuiti ai cittadini nei mesi di aprile e maggio 2009. Al termine di un incontro tra i rappresentanti di Federfarma Salerno e il commissario straordinario dell’Asl Salerno, Ferdinando De Angelis, i farmacisti hanno stabilito per protesta un giorno di serrata, che potrebbe trasformarsi in due giorni di chiusura fino ad arrivare alla sospensione dell’assistenza diretta ai clienti. In una nota i farmacisti fanno sapere che non c’è stata alcuna apertura né la possibilità di arrivare ad un accordo da parte dell’azienda, a causa delle enormi difficoltà economiche nelle quali operano sanità regionale e quindi provinciale. La situazione è ancora più grave le numerose farmacie rurali a ridotto fatturato, che sono circa 100 su 120, e che in tal modo rischiano una crisi gravissima che potrebbe anche portare alla loro chiusura, con disagi enormi per l’utenza.

Lascia un Commento