Vallo della Lucania, falso allarme bomba al Tribunale

Allarme bomba questa mattina al Tribunale di Vallo della Lucania.

Una telefonata anonima, giunta proprio al centralino del palazzo di giustizia cilentano, intorno alle ore 9:45, ha segnalato, infatti, la presenza di un ordigno all’interno di un’ala dell’edificio.

“C‘è una bomba, una bomba, dovete morire tutti, Allah, Allah!” queste le parole pronunciate dallo sconosciuto interlocutore.

Sul posto sono giunti tempestivamente i carabinieri della Compagnia DI Vallo della Lucania che hanno avviato tutti i rilievi del caso, con l’ausilio dell’Aliquota artificieri e delle unità cinofile antiesplosivo, dopo aver ordinato l’evacuazione totale del tribunale dove sono state sospese tutte le attività odierne per consentire un’accurata ed approfondita bonifica all’interno della struttura.

Durata alcune ore, la bonifica ha dato esito negativo: non è stata riscontrata nessuna bomba o situazione sospetta.

Si è trattato, dunque, di un falso allarme innescato da un mitomane, con i militari dell’Arma che hanno avviato contestuali indagini per risalire alla sua identità.

Lascia un Commento