Vallo della Lucania, in coma dopo intervento chirurgico. Indagini della Procura

Doveva essere un intervento chirurgico di routine per l’impianto di un pacemaker. Qualcosa non è andata per il verso giusto.

Una donna di 86 anni da una clinica di Agropoli, dove è stato effettuato l’intervento il 9 giugno, si è ritrovata in coma all’ospedale San Luca di Vallo della Lucania.

La paziente è originaria di Portici ma da anni residente ad Ascea. I familiari, sotto choc, hanno presentato denuncia ai carabinieri di Vallo della Lucania ed ora sulla vicenda indaga la Procura della Repubblica che ha disposto il sequestro della cartella clinica e del materiale video realizzato dalle telecamere interne della sala operatoria.

“Vogliamo che su questa storia venga fatta piena chiarezza” denuncia una delle figlie spiegando che la madre aveva un quadro clinico generale buono ed era una donna in salute. “Se in sala operatoria – avverte – ci sono state responsabilità, andranno appurate e punite perché fatti del genere non devono più accadere”.

Lascia un Commento