Vallo della Lucania, Aloia a processo. Mai abusato della mia posizione

Prenderà il via il prossimo 12 ottobre, il processo per presunte irregolarità su alcuni appalti nel settore rifiuti che ha coinvolto sette persone a Vallo della Lucania.

Accolta la richiesta di abbreviato condizionato a carico del sindaco di Vallo della Lucania, Antonio Aloia e del dipendente del Comune cilentano De Bellis che torneranno davanti al Gup il prossimo 12 ottobre.

Sulla vicenda lo stesso primo cittadino ha voluto chiarire di non aver mai utilizzato la sua carica per scopi personali, compiuto atti che hanno deliberatamente penalizzato il bene comune, agito “contro” qualcuno o qualcosa per favorire altri.
Aloia ammette di aver forse commesso errori ma agendo nella massima legalità e trasparenza.
Il rito abbreviato è stato scelto di proposito perché, scrive Aloia, è l’unico strumento che consente di chiarire rapidamente la totale estraneità al fatto che contestato

Lascia un Commento