Vallo della Lucania, 30enne accusata di infanticidio, l’intervento del vescovo 

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Interviene anche il vescovo della diocesi di Vallo della Lucania, Ciro Miniero, sulla tragica vicenda della 30enne moldava che vive alla frazione vallese di Angellara, accusata dell’omicidio del suo bambino appena partorito, nascosto in una valigia posta in un armadio. 

Come si legge sul quotidiano “La città” secondo il vescovo questo dramma deve far riflettere tutti sulla necessità di informare le donne che si trovano in una situazione simile a quella della 30enne, delle leggi che tutelano le mamme che non possono prendersi cura delle proprie creature.

 

Secondo monsignor Miniero, probabilmente la donna si è vista sola, tanto da non voler confidare a nessuno della sua gravidanza, della quale peraltro nessuno si era accorto. “Restiamo disarmati dinanzi a fatti del genere – afferma il vescovo – non possiamo capire la tristezza e la solitudine che vivono queste donne. Il gesto di questa mamma ci rivela un vuoto o una ricerca di aiuto. Dobbiamo fare di più affinché fatti come questo non si verifichino più”.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp