Valle dell’Irno – Tre casi di violenza in famiglia

Tre ordinanze di applicazione di misure cautelari nei confronti di uomini responsabili di gravi episodi di violenza in famiglia sono state eseguite nella notte dai Carabinieri di Mercato San Severino. In particolare, a Bracigliano, i carabinieri hanno eseguito un’ordinanza dell’obbligo di presentazione nei confronti di un 18enne, disoccupato. Il giovane, da circa un anno e soprattutto negli ultimi mesi, si era reso responsabile di soprusi e vessazioni nei confronti degli anziani genitori, costringendoli anche a consegnargli piccole somme di denaro per futili spese, destinate all’acquisto di sigarette o da impiegare in scommesse sportive, arrivando persino ad aggredirli o a devastare l’abitazione in caso di diniego. A Castel San Giorgio, i carabinieri hanno eseguito un’ordinanza dell’obbligo di dimora nei confronti di un pregiudicato 39enne di Roccapiemonte, ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti dell’ex moglie, una 40enne casalinga di Roccapiemonte, vittima insieme alle figlie di continue aggressioni e vessazioni. Infine, a Mercato San Severino, è stata eseguita un’ordinanza di allontanamento dalla casa familiare nei confronti di un 43enne impiegato, ritenuto responsabile di atti persecutori e maltrattamenti, anche in questo caso, nei confronti della moglie, una 43enne, più volte aggredita e maltrattata.

Lascia un Commento