VALLE DELL’IRNO – Apertura della pesca della trota nel Parco Urbano

Sarà ufficialmente inaugurata, domenica prossima, 25 marzo, la pesca della trota nel Parco Urbano dell’Irno. Lo ha comunicato con soddisfazione il direttore del Parco, Giovanni Giugliano ricordando che il fiume ha avuto un passato tutt’altro che felice visto che ke sue acque sono state utilizzate dalle concerie e dalle cotoniere e poi sono diventate ricettacolo di scarichi di ogni tipo. Dopo un attento progetto di recupero e riqualificazione, oggi l’Irno può essere definito un fiume in buono stato. Nel 2010 l’ente Parco dell’Irno, in collaborazione con la FIPSAS di Salerno, ha avviato un progetto di reintroduzione della trota mediterranea autoctona e oggi vi è una popolazione ben distribuita e rappresentata. Negli ultimi mesi, inoltre, le sponde sono state ripulite dai numerosi rifiuti ed erbe infestanti, per consentire l’accesso ai pescatori ed ai semplici visitatori del Parco. “La pesca potrà essere esercitata solo con un’apposita autorizzazione. E’ stata prevista la suddivisione del fiume in tre tratti. Il primo a valle in cui sarà consentito di prelevare solo una trota al giorno da 35 cm con tecniche a mosca o spinning; il secondo tratto più a monte sarà dedicato al NO KILL (divieto di prelievo di pesce) con tecniche di pesca a mosca, mentre nel terzo vige il divieto assoluto di pesca.

Lascia un Commento