Uxoricidio di Cava de’ Tirreni, oggi l’interrogatorio di Siani

Interrogatorio di garanzia oggi davanti dal Giudice per le indagini preliminari per Salvatore Siani, il barbiere di 48 anni, accusato di omicidio volontario, per aver ucciso a coltellate la moglie Nunzia Maiorano, di 41 anni, durante una lite nella loro abitazione di Cava de’ Tirreni nella mattinata di lunedì.

Siani ieri è stato trasferito nel reparto detenuti dell’ospedale Ruggi, in prognosi riservata ma fuori pericolo.
Sulla dinamica restano pochi dubbi, come sul numero delle coltellate inferte, mentre è certa la presenza di uno dei tre figli minori durante l’episodio. Il pubblico ministero Roberto Lenza, titolare dell’inchiesta, conferirà contestualmente l’incarico per lo svolgimento dell’esame autoptico, allo scopo di accertare numero e natura delle ferite provocate dalle coltellate. Il pm ha ordinato anche il sequestro probatorio dei telefoni cellulari e dei pc per cercare ulteriori elementi utili a ricostruire quanto accaduto e a chiarire più esattamente i motivi.
Secondo le prime testimonianze raccolte fra parenti e conoscenti, tra i due coniugi, genitori di tre figli, la situazione era tesa da tempo.

Intanto, la città si mobilita domenica prossima, alle ore 18, con una fiaccolata per ricordare Nunzia. Un modo per dire «No alla violenza, no al femminicidio». Il corteo partirà da piazza Amabile. Domani, il consigliere comunale, Paola Landi, incontrerà le associazioni per definire l’organizzazione della fiaccolata.

Lascia un Commento