Uranio impoverito, risarcimento a famiglia di una vittima. Intervista a Leggiero dell’Osservatorio

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

La Corte d’Appello di Roma ha condannato il Ministero della Difesa a risarcire con oltre 1 milione e mezzo di euro la famiglia del caporalmaggiore Salvatore Vacca, morto di leucemia il 9 settembre 1999

Il militare, originario della Sicilia,  faceva parte della brigata Garibaldi e stava svolgendo il servizio militare a Persano.

 

Contrasse la malattia durante una missione in Bosnia, dove svolgeva il ruolo di pilota di mezze cingolati blindati (tra il 1998 e il 1999).

Si tratta, spiega Domenico Leggiero dell’Osservatorio Militare, “di una sentenza storica, perché conferma la consapevolezza del ministero del pericolo a cui andavano incontro i militari in missione in quelle zone e sono sicuro che giovedì prossimo in audizione alla Commissione uranio il ministro della Difesa Roberta Pinotti terrà conto di questa decisione”. 

 

Riascolta l'intervista a Domenico Leggiero QUI

Leggiero su uranio impoverito

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento