Un’ordinanza del sindaco di Albanella vieta l’uso dell’acqua pubblica

Un’ordinanza del sindaco di Albanella Renato Josca vieta l’utilizzo ad uso potabile dell’acqua pubblica.

I parametri, infatti, non risultano conformi al consumo umano, come si evince da una nota dell’Arpac che ha effettuato dei campionamenti in Piazza Marconi.

L’ordinanza dunque impone un limite al consumo dell’acqua potabile. In via cautelativa, il Comune ha emanato il divieto per l’utilizzo dell’acqua come bevanda e per la preparazione dei cibi, se non previa bollitura per almeno venti minuti.

Lascia un Commento