Università, posti liberi per immatricolazioni a Medicina. Consiglio di Stato accoglie ricorso

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Il Consiglio di Stato, accogliendo un ricorso presentato dallo studio legale Leone-Fell, ha confermato la presenza di 55 posti liberi per immatricolazioni al secondo anno di Medicina all’Università di Salerno. 

In una nota lo studio Leone-Fell, spiega che “già un paio di anni fa era stata denunciata la presenza di oltre 7mila posti rimasti vacanti che gli atenei italiani avevano preferito perdere piuttosto che riutilizzare”. Dunque 55 posti liberi all’Ateneo di Salerno e qualche mese fa la stessa scoperta, 36 posti, a La Sapienza di Roma. 

 

Si tratterebbe di una pratica generalizzata che coinvolge la stragrande maggioranza di Università italiane e che aggrava – secondo i legali autori del ricorso al Consiglio di stato – la già nota carenza di medici che porterà nel prossimo futuro a un collasso del Sistema sanitario nazionale.

Pubblicare e rendere disponibili tutti questi posti, permetterebbe non solo a migliaia di studenti di coltivare la propria passione e intraprendere la carriera medica, ma permetterebbe anche di colmare in futuro il gap di 80mila medici preannunciato al 2025 dalle sigle sindacali di settore e dalle associazioni di categoria. 

A nascondere i posti non sarebbero solo le Università, ma anche il Miur, in fase di programmazione dei posti da bandire per l’accesso a Medicina e Odontoiatria. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp