Universiadi, De Luca, “rispetto la magistratura, vada avanti”

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

“La magistratura va rispettata, si vada avanti fino in fondo con grande tranquillità”.

Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, commentando l’inchiesta della Procura di Napoli sulle Universiadi, nell’ambito della quale è indagato il vicepresidente della giunta regionale Fulvio Bonavitacola.

“Ricordo – ha aggiunto De Luca – che le decisioni le ha prese un commissario di governo con la supervisione dell’Anac. Per il resto siamo interessati a che si faccia piena luce e restiamo orgogliosi di quanto fatto per le Universiadi, è stata una grande sfida vinta da Napoli e dalla Campania”. 

Intanto il Commissario per le Universiadi, Gianluca Basile, ha fatto sapere che ammontano a circa 25 milioni di euro le economie di spesa legate all’organizzazione delle ultime Universiadi: fondi tornati nella disponibilità della Regione che a sua volta ha deciso di reimpiegarli in opere di impiantistica sportiva. In parte a completamento di quelle già avviate e il resto a disposizione dei comuni che ne faranno richiesta per interventi sulle infrastrutture sportive.

“Prima di chiudere l’esperienza commissariale (a fine anno) siamo certi – spiega Basile – di poter restituire altre risorse pubbliche di quelle che erano state destinate all’evento, in tutto 270 milioni”.

Quanto ai primi 25 milioni tornati alla base, di questi sono 14 quelli che la Regione ha destinato per la sistemazione dello stadio Collana, il completamento del San Paolo, dell’Albricci di Napoli, dello stadio Moccia di Afragola, dello stadio Arechi di Salerno, dello stadio Pinto di Caserta, del campo sportivo Conte di Mondragone e del Palazzetto dello Sport Unisannio.

Gli altri undici andranno a finanziare interventi di minori dimensioni, da realizzarsi a cura dei comuni, ciascuno di importo massimo non superiore a 100mila euro, da individuarsi a seguito di apposita manifestazione di interesse.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento