Universiadi, cerimonia di apertura con tante sorprese. Le anticipazioni

Cresce l’attesa per la cerimonia di apertura delle Universiadi in programma domani sera alle 21 allo Stadio San Paolo di Napoli alla presenza anche del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del premier Giuseppe Conte. 

Ci saranno anche quaranta migranti che porteranno i cartelli col nome dei Paesi partecipanti, poi una grande U simbolo delle Universiadi ma anche del Golfo di Napoli. Ci sarà anche la sirena Partenope. Sarà una festa di luci e colori come nella migliore tradizione di Marco Balich, autore delle cerimonie inaugurali di diverse edizioni delle Olimpiadi e che già fece capolino a Napoli per l’America’s Cup 2013, allestendo uno show memorabile al Plebiscito.

Tanta musica napoletana, soprattutto della scena contemporanea, dal dub alla trap, ma anche tante stelle come Malika Ayane e Andrea Bocelli, oltre ad Anastasio, vincitore di X Factor che reinterpreterà i Pink Floyd in versione rap. In totale 800 performers a cui si aggiungeranno 550 volontari. Centrale sarà la figura della sirena Partenope, mascotte delle Universiadi ma anche una ballerina in carne ed ossa che volerà nel cielo di Napoli. E centrali saranno anche le squadre di atleti pronti a sfilare al via del sindaco Luigi de Magistris che darà loro il benvenuto di Napoli prima dei discorsi ufficiali del governatore De Luca e del presidente Fisu Matytsin e della dichiarazione di apertura dei Giochi da parte del presidente Mattarella.

A portare i cartelli con i nomi dei Paesi nella sfilata anche 40 migranti che si stanno inserendo a Napoli grazie alla cooperativa Less: “Per ricordarci che siamo tutti migranti e parte dello stesso mondo”, ricorda Balich. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento