Universiadi 2019 in Campania, 25 progetti già predisposti

Sono in tutto 25 i progetti già predisposti nelle varie stazioni appaltanti. Alcuni già partiti per le Universiadi 2019 in Campania.

Il dato è stato fornito ieri dal Commissario Luisa Latella nel corso della conferenza stampa svoltasi ieri a Napoli, per la presentazione dell’accordo sottoscritto tra il Commissario e il Coni Servizi, per l’affidamento a quest’ultimo delle funzioni di supporto tecnico alla realizzazione della manifestazione sportiva. Presente alla conferenza anche l’Università degli Studi di Salerno, nel cui campus di Baronissi a breve sarà posata la prima pietra per l’impianto destinato all’evento di sport in programma dal 3 al 14 luglio 2019. Dodicimila sono le partecipazioni attese tra delegati, atleti, tecnici, ufficiali di gara e addetti ai lavori, con oltre 170 nazioni coinvolte, 18 discipline sportive previste e 80 impianti e spazi sportivi utilizzati.

Le Universiadi sono la seconda manifestazione sportiva più importante al mondo, anche in termini di complessità.

Rispetto alle infrastrutture, a fronte del cofinanziamento inizialmente ottenuto, di 2,5 milioni di euro, ne è stato aggiunto un altro più cospicuo pari a 3,1 milioni. Questo proprio perché si è ritenuto necessario ristrutturare il PalaUnisa di Baronissi, la palestra Pilotis e creare un nuovo impianto che sarà utilizzato, durante la manifestazione, per la disciplina della scherma e a seguire come un ulteriore palazzetto a servizio del territorio h24 e lungo tutto l’anno.

A Fisciano, in contiguità con Baronissi – ha spiegato il rettore Aurelio Tommasetti – sorgerà, presso le residenze, il Villaggio degli Ospiti, organizzato in collaborazione con l’ADISU, per 1.500 atleti e il presidio ospedaliero gestito dalla nostra Università.

Lascia un Commento