Universiade 2019, conferenza di presentazione. De Luca “una grande occasione”

E’ tutto pronto in Campania per l’Universiade 2019, trentesima edizione, in programma da mercoledì 3 luglio e fino al 14 luglio.

Saranno 8mila gli atleti universitari che arriveranno da 128 Paesi. In totale, tra campi di gara e sedi di allenamento, saranno una sessantina gli impianti sportivi coinvolti nelle 5 province campane. Gli atleti si sfideranno in 18 sport, dal calcio al basket, dalla pallavolo alla scherma, dal nuoto al tennis fino all’atletica.

La Regione Campania ha preso in pugno l’organizzazione delle Universiadi, destinando 270 milioni tra fondi locali e nazionali. Gli impianti sportivi sono stati rimessi a nuovo e questa sarà l’eredità più importante per la Campania dei prossimi anni.

Gli atleti alloggeranno anche nelle residente dei campus universitari di Salerno e Napoli. Si scende in campo già domani, martedì 2 luglio, con il calcio: Italia-Giappone femminile e Italia-Messico maschile andranno in scena all’Arechi di Salerno.

I riflettori veri e propri si accederanno però il 3 luglio in uno stadio San Paolo completamente rinnovato nella cerimonia inaugurale alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del premier Conte, oltre che del presidente della Camera Roberto Fico.

Nello show saranno tante le stelle a cominciare da Andrea Bocelli e poi coreografie e luci spettacolari. Ma protagonisti saranno anche le migliaia di giovani campani coinvolti come volontari in tutti i siti di gara. 

Oggi a Napoli la conferenza di presentazione

“Abbiamo deciso di impegnarci nella sfida delle Universiadi perché si tratta di un grande evento sportivo e un’occasione anche per esaltare i grandi valori della pace, della solidarietà, del dialogo tra giovani di diversi Paesi” così ha detto il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, che, in riferimento alle Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026, ha detto di essere pronto a dare un aiuto anche “agli amici di Milano-Cortina affinchè non si affatichino o si stressino più del necessario visto che stanno già ragionando su impianti che dovranno essere in funzione tra ben sette anni”. “Thank you very much and good luck (grazie mille e buona fortuna)” così ha concluso De Luca in inglese.

Assente alla conferenza il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, il cui intervento non era previsto. “E’ stato impedito alla città di svolgere un intervento di benvenuto. E’ un’inaccettabile azione di censura” così fanno sapere dallo staff.  

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento