“Un goal per la Nigeria”, lunedì 13 maggio allo Stadio Arechi di Salerno

La solidarietà scende nuovamente in campo allo Stadio Arechi di Salerno dove lunedì 13 maggio, alle ore 18, si svolgerà ‘Un Goal per la Nigeria’, terza edizione di un evento solidale promosso da SOSolidarietà e l’U.S.Salernitana 1919.

La manifestazione vede il coinvolgimento di numerose realtà sportive del territorio. In campo per la solidarietà la U.S.Salernitana 1919 e la United People, una squadra speciale che si compone sempre di nuovi giocatori. Oltre ai ragazzi migranti, scenderanno in campo avvocati, farmacisti e studenti provenienti dalle scuole di Salerno e provincia.

Lo Stadio Arechi vedrà la presenza di numerose scuole di calcio salernitane con la categoria pulcini, chiamati ad esibirsi durante l’intervallo; mentre prima e dopo la partita saranno le scuole di ginnastica ritmica a scaldare il pubblico presente con gli esercizi di ritmica.

Poiché l’evento ha l’impegno di promuovere il tema della solidarietà e dell’integrazione verrà consegnata una targa dedicata al calciatore Phil Masinga offerta dal Comune di Salerno a Hilary Sedu avvocato italo nigeriano membro del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Napoli.

L’intero ricavato della serata sarà devoluto per sostenere il progetto di cooperazione internazionale in Nigeria dell’associazione SoSolidarietà, presieduta dalla dottoressa Aolide Tonin, la quale ricorda che da diversi anni stanno operando nell’Imu State, nel territorio di Ngugo. In questa cittadina è stato sviluppato un villaggio per i ragazzi dove oltre a studiare possono dedicarsi allo sport. Quest’anno con i fondi raccolti si vuole potenziare il villaggio dello sport e la formazione mirata degli insegnanti. Inoltre sarà sostenuta la realizzazione di nuovi pozzi di acqua.

A presentare l’evento, l’attore Maurizio Casagrande e la giornalista Giovanna di Giorgio.

Si puo’ entrare allo stadio Arechi il 13 maggio con un’offerta minima di 5 euro.  

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento