Turismo, da Campania e Fs tour in treno verso bellezze Regione

L’Alta velocità collegherà il Cilento a  Milano a partire dal 19 aprile. L’offerta di mobilità su ferro toccherà anche i siti culturali campani come la Reggia di Caserta, Paestum, Ercolano, Cuma.

Anche tour sui treni storici in aree interne di grande bellezza naturalistica come l’Irpinia e il Sannio. E’ la ricca offerta di mobilità in treno che la Regione Campania e Ferrovie dello Stato hanno annunciato per la prossima estate e anche per il 2020, nell’ambito di una programmazione biennale già confermata per il prossimo anno.

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha sottolineato l’interesse internazionale per i nostri territori dovuto anche al calo delle destinazioni del Medio Oriente, del Nordafrica e della Francia per motivi di sicurezza. Forte è l’impegno sui treni storici della Fondazione FS Italiane che permette ai visitatori di scoprire i luoghi più suggestivi della Campania a bordo delle carrozze d’epoca della Fondazione.

Nel 2019 sono previsti oltre 40 collegamenti in treno storico, promossi in collaborazione con l’assessorato al Turismo della Regione Campania. L’Archeotreno Campania ad esempio parte dal centro di Napoli per Pompei, Ercolano, Paestum, Ascea e Sapri, le destinazioni archeologiche più famose della regione.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento