Truffatrice bloccata al Ruggi, raccoglieva soldi per una raccolta fondi ma era una truffa

E’ finita nei guai una 42enne di Mercato San Severino, arrestata in flagranza di reato dai carabinieri con l’accusa di truffa.

Si era spacciata per volontaria di un’organizzazione umanitaria, in realtà inesistente, per raccogliere fondi destinati all’assistenza dei bimbi ricoverati presso il reparto di Pediatria dell’ospedale Ruggi di Salerno.

La donna è stata fermata nei corridoi dell’ospedale di Salerno dopo una chiamata al centralino dei carabinieri.

Perquisita è stata trovata in possesso di un blocchetto con le ricevute dei pagamenti avuti e 40 euro provento della truffa che aveva appena consumato ad alcuni pazienti ricoverati e loro parenti.

Lascia un Commento