Truffa on line, arrestati genero e suocera salernitani

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Genero e suocera originari di Salerno sono stati arrestati per una truffa online ai danni di un uomo di Chioggia che credeva di comprare dai due truffatori una Mercedes su un sito di compravendita ma i soldi che ha sborsato sono spariti mentre l’auto non è mai esistita.

La truffa è stata scoperta dai Carabinieri e ha portato all’arresto di un 30enne e della suocera di 56 anni residente a Salerno. Lui vive a Ferrara.

Entrambi ora devono rispondere di truffa in concorso, come hanno spiegato gli inquirenti: l’annuncio era stato pubblicato sul sito di vendite online e aveva attirato l’interesse della vittima veneziana. Forse con un buona dose di ingenuità, l’acquirente dopo aver preso contatto con i venditori non ha trovato nulla di sospetto nella richiesta di inviare via whatsapp la foto dell’assegno circolare; foto necessaria, secondo la controparte, a confermare la serietà delle intenzioni dell’acquirente. Il giorno dopo la vittima ha scoperto che l’assegno era già stato incassato e che la Mercedes non esisteva. I due truffatori avevano infatti riprodotto l’assegno, così bene, da farlo sembrare autentico, l’avevano stampato e presentato all’incasso in banca.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento