Truffa ad anziani. banda di professionisti in azione a Cava de Tirreni. Vittima un ultraottantenne

Ennesima truffa ai danni di un anziano. E’ accaduto a Cava de Tirreni. La vittima è un ultraottantenne. L’uomo, che vive in casa, in un palazzo sigorile nei pressi della stazione di Cava de Tirreni, con la moglie e una badante, ha ricevuto la telefonata di un giovanissimo che si è spacciato per il nipote 16enne.
Il ragazzo, supplicando il nonno di non parlarne con il padre, ha raccontato di essere nei guai e di aver bisogno di 3mila euro per pagare un avvocato. L’anziano ci è cascato e ha racimolato 800 euro in contanti. Poco dopo si è presentato alla porta dell’abitazione un uomo distinto e ben vestito che si è detto pronto e sicuro di poter aiutare il ragazzino. L’anziano ha consegnato i contanti dando appuntamento al sedicente avvocato alla sera per la consegna del resto della somma.
Ovviamente il truffatore si è dileguato con i soldi e non ha fatto più ritorno. Pochi istanti dopo è giunta una figlia dell’anziano che ha notato l’uomo che andava via e ha chiesto cosa stesse succedendo… è bastato poco per capire la truffa. Il tutto è stato denunciato ai Carabinieri. Si tratta sicuramente di una banda di professionisti poichè il palazzo in cui è andato a segno il colpo, è dotato di un portiere e di un impianto di videosorveglianza che però è attivato solo quando non c'è il portiere. I truffatori chiaramente avevano studiato ogni dettaglio prima di agire.

Lascia un Commento