Trovate nelle ville di lusso in Costiera Amalfitana 5 pale d’altare rubate in Abruzzo

Sono state trovate nei saloni di ville di lusso in Costiera Amalfitana cinque pale d’altare del XVII-XVIII secolo che sono tornate nei loro luoghi d’origine in Abruzzo.

Erano state rubate in due chiese della provincia dell’Aquila, nei comuni di Capestrano e Scoppito, dopo il sisma del 2009. Fanno parte di un ritrovamento di 37 opere d’arte recuperate dai Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Artistico in Costa d’Amalfi.

L’operazione, avviata a settembre 2017, s’inquadra nel novero delle attività preventive e repressive attuate dal Comando Tutela Patrimonio Culturale e, in particolare, in quelle info-operative svolte sul mercato clandestino di beni d’arte.

Gli approfondimenti investigativi, coordinati dalla Procura di Salerno, hanno consentito di identificare sia personaggi dediti alla ricettazione di opere d’arte antica, sia collezionisti, pronti ad acquistare beni culturali senza verificarne, pur di ampliare la loro raccolta, la lecita provenienza. Le 37 opere recuperate sono state trafugate in 16 furti messi a segno, negli ultimi 20 anni, in varie province italiane. Tre le persone denunciate a piede libero.

Lascia un Commento