Tre medici a processo per la morte di una donna all’Ospedale Fucito di Mercato San Severino

Due medici dell’Ospedale Fucito di Mercato San Severino ed un medico di famiglia saranno processati con l’accusa di omicidio colposo per la morte di di una donna avvenuta il 10 dicembre del 2016. I medici coinvolti nell’inchiesta avrebbero agito “con negligenza, imprudenza e imperizia”, causando la morte della donna per un’emorragia cerebrale.

Secondo la ricostruzione fatta dall’accusa, i medici in servizio presso il pronto soccorso del Fucito ed il medico di famiglia della vittima non si sarebbero adoperati per arrivare alla definizione di un’esatta diagnosi, indispensabile per limitare i danni dell’emorragia e salvare la vita alla paziente. All’arrivo della donna al Pronto Soccorso del Fucito i due medici rinviati a giudizio non avrebbero disposto il ricovero della donna, benché avessero riscontrato una gravissima ipertensione arteriosa. Inoltre, non sarebbe stato disposto alcun esame diagnostico.

All’indomani della morte della donna è stato il marito a sporgere denuncia, dando avvio all’indagine che ha portato al rinvio a giudizio dei tre medici. La prima udienza è stata fissata al prossimo 19 luglio.

 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento