Trasporti universitari, prime soluzioni al sovraffollamento delle corse da e per Fisciano

Se gli studenti resteranno a piedi dovrà essere l’autista a chiamare un altro bus; gli studenti dell’Università di Salerno che utilizzano l’autobus potranno chiedere di sostenere gli esami prima per non perdere la corsa di ritorno. Sono alcune delle soluzioni al disagio che subiscono quotidianamente gli studenti pendolari, soprattutto tra l’Agro e Cava de’ Tirreni.

Dopo le proteste la Regione Campania si è impegnata a sostenere Busitalia. Inoltre la Buonotourist ha assicurato che saranno garantite alcune corse interne. Sulla questione si è svolta una riunione tecnica. Il professore Vincenzo Galdi, delegato alla mobilità dell’Università degli Studi di Salerno, ha spiegato che si tratta di decisioni provvisorie.  

Nello specifico, sulla linea 82 ci sarà un nuovo autobus a disposizione solo su segnalazione dell’autista qualora ci siano studenti appiedati. Inoltre saranno raddoppiate alcune corse di ritorno.

Lascia un Commento