TRASPORTI – Sciopero selvaggio della Sita

Continua anche oggi il blocco selvaggio del servizio di trasporto esercitato dalla Sita a Salerno e provincia ma anche in tutta la Campania. Come accaduto ieri, gli autisti incroceranno le braccia non garantendo le corse del trasporto pubblico di linea in tutta la Campania. Una forma di protesta per manifestare il proprio disappunto per i circa 200 euro mancanti dalla busta paga di gennaio dalla quale sono state tolte alcune voci e per i tagli che avverranno anche nei prossimi mesi. “Non abbiamo obbligato nessuno – spiega Francesco Senatore, autista Sita e responsabile del sindacato Cisl di Amalfi – ma speriamo che il blocco sia quanto mai sentito da tutti i dipendenti”. Ieri i lavoratori Sita hanno protestato sia a Salerno dove hanno occupato il deposito in via Pastore, sia a Napoli, dove le contestazioni sono state più massicce con il blocco dei depositi del capoluogo partenopeo e di Massa Lubrense. Tantissimi i disagi per gli utenti, mentre oggi, a mezzogiorno, a Salerno, i lavoratori di tutta la Regione si ritroveranno in Prefettura per illustrare la loro delicata situazione. Ad essi si aggiungeranno anche i dipendenti del Cst che ancora non hanno ricevuto lo stipendio di gennaio.

Lascia un Commento