Trasporti, da gennaio via al pedaggio per i treni ad Alta Velocità che proseguono a sud di Salerno

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Arriva il primo provvedimento di attuazione delle proposte avanzate nel “Manifesto del Sud”, consegnato al Premier Conte nel corso della sua visita a Vallo della Lucania.

Da gennaio 2020, i treni Frecciarossa e Italo che, da Nord, prolungheranno la loro corsa oltre Salerno, non dovranno pagare per il transito a Rete Ferroviaria Italiana sulla rete tradizionale.

 

Attualmente, prolungare quotidianamente un treno Alta Velocità fino a Sapri, con due fermate intermedie, costa oltre 2 milioni di euro all’anno. Eliminando tale pedaggio sarà più conveniente per le società di trasporto ferroviario, aumentare i servizi legati all’Alta Velocità.
Trenitalia adesso potrà e dovrà assicurare la fermata dei treni Frecciarossa, tutto l’anno, a Battipaglia, nel Cilento e lungo la linea ferroviaria per Potenza.

 “Questa è la più importante misura strutturale per incentivare i collegamenti ad Alta Velocità e i flussi turistici verso il Cilento, Vallo di Diano e Piana del Sele, dice il senatore Francesco Castiello.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp