Trasferimento rifiuti a Polla, è botta e risposta tra Provincia e amministratori locali

E’ botta e risposta tra Palazzo Sant’Agostino e gli amministratori del Vallo di Diano sulla vicenda del previsto trasferimento di 2mila tonnellate di rifiuti  all’impianto EcoAmbiente nell’area industriale di Polla.

In una nota sottoscritta dal sindaco di Polla e dal presidente della Comunità Montana Vallo di Diano si afferma che la ricostruzione dei fatti del presidente Strianese riportata a mezzo stampa non è per nulla aderente alla realtà nel momento in cui afferma che l’ordinanza era stata concordata con il territorio. Il sindaco Giuliano e il presidente dell’ente montano Accetta sostengono che il Presidente della Provincia omette di dire “di non aver dato alcun riscontro agli atti e provvedimenti del Comune di Polla, adottati sin dallo scorso mese di dicembre”. “Assai maldestro è poi il tentativo – è scritto nella stessa nota – di far apparire quasi come se la decisione assunta unilateralmente fosse stata ampiamente partecipata a sindaco e presidente nell’unico incontro avuto lo scorso 17 Giugno”.

Rocco Giuliano e Raffaele Accetta chiedono di attuare quanto deciso nella Conferenza dei Sindaci del 5 agosto, attraverso la revoca dell’ordinanza del presidente della Provincia che dispone il trasferimento dei rifiuti a Polla. Ai Consiglieri Provinciali si chiede invece una urgente convocazione del Consiglio aperto ai Sindaci e con la partecipazioni dei tecnici e dei responsabili in materia di rifiuti. Intanto il Comune di Polla promuoverà ogni azione legale a tutela del proprio territorio e della comunità che rappresenta.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento