TRAPIANTI, UN SALERNITANO EFFETTUA IL PRIMO PRELIEVO DEL RENE ATTRAVERSO VAGINA

C’è anche un medico salernitano nell’equipe che per la prima volta in Italia ha prelevato un rene ad una donna senza fare tagli, ma attraverso la vagina. La donna di 48 anni, con questo sistema ha potuto donare il rene al figlio di 22 anni in dialisi. Il medico salernitano che ha partecipato allo straordinario intervento è il ginecologo Arsenio Spinillo originario di Sant’Arsenio. L’operazione è stata eseguita nel Policlinico San Matteo di Pavia utilizzando il robot-chirurgo "Da Vinci". La nuova tecnica prevede l’inserimento del rene all’interno di un sacchetto di plastica protettivo e la sua estrazione attraverso l’apertura naturale rappresentata dalla vagina. "L’invasività dell’intervento è in questo modo ulteriormente ridotta", afferma Andrea Pietrabissa, che ha eseguito l’intervento assieme a Massimo Abelli e Arsenio Spinillo. Questa tecnica è stata utilizzata per la prima volta al mondo circa un anno fa negli Stati Uniti, nel centro medico dell’università Johns Hopkins di Baltimora, con il quale il San Matteo ha un rapporto di collaborazione.

Lascia un Commento