Tramonti, condannato l’uomo che provocò l’incendio in casa in cui morì la madre

Ha patteggiato la condanna a 14 mesi di reclusione Paolo Pellegrino, il 53enne di Tramonti che lo scorso mese di luglio provocò un incendio nella sua abitazione e la madre Ida De Rosa, di 77 anni, si ustionò in modo molto grave e morì dopo tre giorni.

L’incendio scoppiò perchè il 53enne travasava benzina da una tanica ad una bottiglia mentre fumava una sigaretta.

Ieri mattina, la condanna per incendio e omicidio colposo è stata decisa dal Giudice dell’udienza preliminare Vincenzo Pellegrino.

Il fatto avvenne nella cucina dell’appartamento delle case popolari di Polvica a Tramonti.

Le fiamme in poco tempo avvolsero la stanza in cui si trovava anche l’anziana madre che riportò ustioni su circa il 70% del corpo. Trasportata prima all’ospedale di Cava de’ Tirreni e poi al Centro Grandi Ustioni dell’Ospedale Cardarelli di Napoli, dove morì dopo tre giorni.

Lascia un Commento