Tragico incidente stradale. Muore il 18enne Umberto Mirarchi, figlio del vicesindaco di Albanella

Ancora sangue sulle strade salernitane. A perdere la vita la scorsa notte, intorno alle 2.30, in un incidente stradale sulla SS18, nel comune di Eboli, il 18enne Umberto Mirarchi, figlio di Pasquale Mirarchi, vicesindaco del comune di Albanella, titolare di una locale impresa di autotrasporti. A darne notizia il sito StileTv.it.

L’incidente si è verificato poco prima del ponte sul fiume Sele, a pochi chilometri dalla sua abitazione alla frazione Matinella.

Umberto stava rientrando da Battipaglia quando, per cause ancora da accertare è finito fuori strada con la sua Lancia Ypsilon che si è ribaltata. La vettura, dopo aver sfondato il guardrail della carreggiata, in direzione Ponte Barizzo, si è schiantata contro un muro di recinzione a ridosso di un canale irriguo. Umberto stava rientrando dove aver trascorso una serata in compagnia degli amici di sempre, decidendo poi di rientrare prima a casa.

L’impatto è stato violento. Le lamiere dell’auto si sono accartocciate.

E’ stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco per estrarre il corpo del giovane dall’abitacolo. Sul posto le ambulanze rianimative del 118 ma, nonostante l'apertura dell'airbag, per Umberto non c’è stato nulla da fare.

Sul posto anche la famiglia del giovane in preda alla disperazione. Il papà Pasquale, vicesindaco di Albanella, era a Roma ed è rientrato nel cuore della notte. Umberto era il suo unico figlio maschio.

Lascia un Commento