Tragedia Rigopiano, si chiudono le indagini per 25 indagati

Si sono chiuse le indagini sulla tragedia di Rigopiano nella quale morirono sepolte da una valanga 29 persone, tra cui il 28enne Stefano Feniello, originario di Valva, nel Salernitano. I carabinieri forestali del Comando Provinciale di Pescara stanno notificando l’avviso di conclusione indagine a 25 indagati, 24 persone e una società. La tragedia avvenne in Abruzzo il 18 gennaio del 2017.

Sono 7 i reati ipotizzati: disastro colposo, lesioni plurime colpose, omicidio plurimo colposo, falso ideologico, abuso edilizio, omissione d’atti d’ufficio, abuso in atti d’ufficio. A questi si aggiungono altri vari reati ambientali.

Lascia un Commento